Il nostro menu di Natale a Le Colonne

Pensare al menu delle feste per me significa andare a ripescare nei ricordi dĺinfanzia.

Quando sei piccolo fotografi immagini sapori e profumi che resteranno indelebili nella tua memoria, anche quella del gusto, per sempre.

E ogni anno, per pensare alla carta del Natale, parto proprio da quelle memorie dĺinfanzia e da cosa vorrei mangiare io.

Il 25 dicembre per tradizione si porta in primo piano la carne, che costituisce il piatto principale e questĺanno prevede una ricetta con il Maialino arrosto con mela Annurca e cannella; per bilanciare questo piatto, ho immaginato una Consistenza di verdure dĺinverno, la mia versione della tipica insalata di rinforzo caratterizzata da una forte aciditÓ data dai sottaceti presenti tra gli ingredienti, che apre lo spirito oltre che il palato.

Immancabile poi, il giorno di Natale, uno dei cavalli di battaglia della mia cucina: Palla di Mozzarella con spaghetti meatbals, in questo caso mi sono ispirata allo spaghetto condito con il rag¨ e le polpette, che diventa la farcitura della sfoglia di mozzarella. A sua volta impanata e fritta.

Per la Mille foglie di finocchio, ho pensato invece ai pi¨ giovani che di solito si fanno pregare per mangiare la verdura, in questa ricetta il finocchio Ŕ tagliato a fette sottilissime, impanato e fritto e alternato con un leggero strato di provola, quasi a farne un piatto unico, molto gustoso.

Il nostro pranzo non pu˛ terminare senza i dolci!

Ancora un omaggio alla generosa terra che ci ospita, con il Dolce agli agrumi, meringa bruciata e ganache al basilico, seguito dal Finto gianduiotto glassato alla birra.

E voi, cosa cucinerete per il pranzo di Natale? Se volete, scrivetemi il vostro menu e lo commentiamo insieme….