“Shero Barbie”:intervista

77 Visualizzazioni 0 Comment

La redazione del blog  intervista la nostra Chef Rosanna sul progetto Shero Barbie.

Che cos’è una Shero?

Una Shero è una bambola unica nel suo genere, creata per celebrare i ruoli chiave di alcune donne ed ispirare le bambine di tutto il mondo;” racconta l’azienda “In Italia onoreremo nel corso dell’anno più donne che diventeranno modello di ispirazione per le future generazioni, partendo dalla chef Rosanna Marziale che grazie a tanta passione, creatività e coraggio è riuscita ad affermarsi in un settore, quello dell’alta cucina, tipicamente dominato da uomini.”

Come mai hanno scelto lei?

“Mi hanno scelto in quanto ambasciatrice nel mondo della mozzarella di bufala campana DOP e quindi da oggi faccio parte del programma SHERO di Barbie, di fatto divento un  modello di ruolo e ispirazione per le bambine che desiderano intraprendere la carriera di chef e sono la prima personalità italiana di quest’anno ad essere coinvolta nel progetto”

E’ onorata dal fatto che la Mattel abbia scelto lei?

“E’ una grande emozione per me essere un modello e ispirazione per le future generazioni di chef, io stessa ho iniziato da giovanissima. Mi sono concentrata sin dall’inizio su quale passione mi faceva battere il cuore e l’ho trovata: la ristorazione è per me una vera missione.

Cosa direbbe alle giovanissime che sognano di diventare Chef?

A chi sogna di diventare chef direi di perseguire il proprio obiettivo con grande passione e creatività. Solo così le bambine potranno realizzare i propri sogni e diventare ciò che hanno sempre desiderato. Passione, cuore, impegno e fatica faranno di una bambina che sogna ai fornelli una chef felice e di successo.

Barbie celebra la giornata internazionale della donna onorando alcune delle donne e festeggia quest’anno i 60 anni lei da il via ai festeggiamenti.

Si sarò  la prima Shero del 60° compleanno di Barbie e mi verrà dedicata e donata una ONE OF A KIND doll, il più alto riconoscimento concesso dal brand Barbie.

Saranno felici i tanti produttori Campani e in special modo il Consorzio di Tutela mozzarella di bufala campana dop?

Di sicuro lo saranno; questa notizia rende onore, non solo ai miei successi, ma è anche uno dei modi per fare crescere un territorio già ricco di tante bellezze architettoniche e enogastronomiche e metterlo al centro dell’attenzione nazionale e internazionale.

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese