Agroalimentare: eccellenze campane a New York,tutto esaurito

152 Visualizzazioni 0 Comment

Presidente Eataly Farinetti incontra Maddaloni e Martusciello

(ANSA) – NAPOLI, 14 OTT – Centomila visitatori e 25mila pasti a settimana consumati all’insegna dei menu made in Campania e “sold out” già nei primi cinque giorni di esposizione per le eccellenze agroalimentari presenti sulla Quinta strada di New York fino a fine ottobre nel megastore Eataly. Sono questi i principali numeri dell’iniziativa realizzata da Unioncamere Campania e dall’amministrazione regionale resi noti dal presidente Maurizio Maddaloni e dal delegato del presidente Caldoro alle Attività produttive, Fulvio Martusciello, durante l’evento “Identità Golose” realizzato all’interno della grande struttura newyorkese di Oscar Farinetti, dove nei giorni scorsi si sono alternati ai fornelli i due chef stellati campani, Vitantonio Lombardi e Rosanna Marziale insieme al pluripremiato Massimo Bottura e alla regina della ristorazione italo-americana, Lidia Bastianich.

Il patron di Eataly ha incontrato a New York il presidente Maddaloni e il delegato regionale e parlamentare europeo Martusciello e si è discusso di possibili iniziative di promozione del made in Campania per il 2015 anche in occasione dell’Expo dedicato ai temi dell’alimentazione. “Le aziende campane selezionate hanno creato un moltiplicatore enorme per tutto il sistema della produzione regionale presente qui a New York – ha affermato Maddaloni – e la presenza per oltre un mese dell’offerta campana potrà avere benefici anche in chiave turistica.

Agroalimentare e turismo – ha aggiunto il vertice di Unioncamere Campania – sono asset fondamentali per il rilancio della nostra economia. Secondo le stime di Eataly c’è una fortissima richiesta da parte dei visitatori americani, ma anche da acquirenti-turisti in Usa provenienti dall’India e dal Brasile, due mercati fortemente interessati alla produzione di eccellenza campana esposti sulla Quinta strada e alle vacanze di mare e nelle città d’arte e nei borghi della nostra regione”.

L’iniziativa di Unioncamere Campania, realizzata in collaborazione con Regione è in svolgimento in contemporanea a Chicago, dove è prevista una sessione specifica dedicata al vino campano. A New York, invece, continuano fino a fine mese le lezioni degli chef campani nei laboratori di cucina aperti al pubblico dove è possibile scoprire i segreti della preparazione dei piatti principali della Dieta mediterranea, tutti realizzati con i prodotti in esposizione e in vendita nel megastore di Manhattan.

Per Martusciello “si tratta di un successo oltre le aspettative, sia per le aziende presenti a New York e Chicago che per tutto il sistema produttivo dell’agroalimentare. Sono molti i prodotti già inseriti stabilmente nella distribuzione americana e la vetrina eccezionale di Eataly ha generato valore aggiunto enorme che ci autorizza a guardare con ottimismo ai valori dell’export campano per i prossimi mesi e per tutto il 2015”. (ANSA).

Leggi l’articolo originale